Visualizza carrello “Kit scolastico” è stato aggiunto al tuo carrello.

Pasti completi per 100 bambini

 50.00

Con 50 euro contribuisci ad assicurare pasti completi a 100 bambini di Srebrenica

COD: BOSNIAE6 Categoria:

Cosa fai per i bambini

La Bosnia, dopo 20 anni dalla fine del conflitto, ha ancora un tasso di povertà elevatissimo (70%). Sono oltre 100mila i bambini a rischio di perdere le cure familiari e il 60% è a rischio di povertà assoluta. L’accesso all’istruzione viene ancora precluso a bambini delle aree rurali, Rom e disabili. Moltissimi vivono in condizioni di trascuratezza e a rischio di grave pregiudizio e sono ancora troppi i bambini di strada che vivono elemosinando.

La campagna #BaciDaSarajevo vuole contribuire a sostenere le attività di SOS Villaggi dei Bambini in Bosnia, concentrandosi in particolare sull’accoglienza dei bambini a rischio di abbandono nel Villaggio SOS di Sarajevo, sugli interventi di sostegno alle famiglie e sugli altri programmi di inclusione sociale e di educazione attivi sul territorio.

Il progetto nello specifico si rivolgerà alle fasce più disagiate della popolazione bosniaca che vivono in situazione di marginalità sociale ed economica:

  • 90/100 bambini e ragazzi accolti e supportati dal Villaggio SOS di Sarajevo;
  • Oltre 400 bambini e 190 famiglie in grave difficoltà economica e sociale che beneficiano dei programmi di prevenzione all’abbandono e rafforzamento familiare sul territorio bosniaco;
  • Circa 500 bambini e ragazzi a rischio di esclusione sociale raggiunti dal programma di educazione mobile “SuperBus”;
  • Oltre 40 famiglie e 100 bambini, per un totale di 185 persone, aiutati dal programma di rafforzamento familiare a Srebrenica.

C’era ancora la guerra quando, all’inizio del 1994, SOS Villaggi dei Bambini contatta le autorità bosniache per intervenire nel Paese. Tra il 1991 e il 1995 molti bambini perdono i genitori a causa del conflitto e vengono accolti nei Villaggi SOS di Sarajevo e Gracanica. Oggi SOS Villaggi dei Bambini è presente in Bosnia con 2 Villaggi SOS e 3 Programmi di Rafforzamento Familiare a Mostar, Sarajevo e Gorazde. Inoltre, gestisce 2 Asili SOS, 5 Centri di Sviluppo Sociale SOS e il programma di prevenzione mobile “SuperBus” che in 10 anni ha raggiunto circa 70.000 bambini e ragazzi.

0